domenica 18 febbraio 2018

Il sabato di Sasso Marconi




E stato un pomeriggio di interesse socio-culturale quello di ieri a Sasso Marconi. E' iniziato alle 16 con la presentazione del lampione riparato di Mongardino. Il punto luce si trova al bivio fra via Codicino e la provinciale via Tignano e i residenti l'hanno ripristinato a loro spese per dare maggior sicurezza al tratto di strada. 
E stato intitolato a chi, per ironia della sorte, non ha potuto essere presente perchè indisposta, Rita, la signora di Mongardino che con insistenza ha chiesto il ripristino. L'intervento, che ha richiesto il rifacimento dell'impianto elettrico e della lampada, non ha avuto un grosso costo, ma è la prova di quanto un gruppo frazionario coeso sa affrontare i problemi della propria frazione.


Mezz'ora dopo, alle 16.30, alla presenza degli sportivi del nuoto, del sindaco Stefano Mazzetti e dell'assessore Renzo Corti, è stata riaperta la piscina di Sasso Marconi, dopo un incisivo intervento di ristrutturazione e di adeguamento normativo-impiantistico finalizzato anche al risparmio energetico, lavoro che ha richiesto quasi mezzo milione di euro. L'assessore ha voluto sottolineare come l'opera dia alla piscina la qualità gestionale e di fruibilità utile a garantire agli utenti una attività in assoluta sicurezza e tranquillità. L'inaugurazione si è inserita all'interno del programma dell'open day e la giornata ha soddisfatto sia i gestori che possono proporre una struttura rinnovata, sia i frequentatori che hanno sottoscritto nimerosi abbonamenti. 

 

Contemporaneamente, alla Sala Giorgi, veniva presentato l'ultimo numero della rivista Al Sas, il semestrale che tratta della storia e della cultura locale e dell'ambiente. La presentazione è avvenuta durante una conferenza nella quale sono stati trattati diversi argomenti, tra cui le ultime rivelazioni uscite dai recenti scavi nella città etrusca di Kainua a Marzabotto. In particolare è stato illustrato il nuovo sistema informatico che permette , tramite una app e un lettore elettronico di camminare nella storica città ricreata artificialmente. E' stato precisato però che l'attuale sistema richiede l'uso un un computer piuttosto potente e che è allo studio un secondo sistema, meno impegnativo, che permetterà di visitare la città scientificamente ricostruita con l'uso del telefonino.

L'ex sindaco di Sasso Marconi, Gianni Pellegrini, quale testimone privilegiato per il suo incarico amministrativo e politico, ha poi relazionato sul lungo percorso che ha portato al recupero di buona parte del complesso settecentesco Borgo di Colle Ameno. Un suo scritto sul numero di Al Sas presentato riporta quando da Pellegrini raccontato.

Per l'occasione era presente una bella esposizione di attrezzi agricoli in miniatura realizzata dalla paziente e capace operatività di Elio Pagani. Fra le tante opere, un meccanismo di mulino storico. 



 

L'amarcord per Mariele Ventre.

Gianni Passini ricorda: 
Il 16 dicembre 1995 sorella morte bussò ad un cancello della tranquilla Via Guidicini, nel quartiere pre-periferia est di Bologna e portò in Paradiso, a coordinare i cori Angelici, Mariele Ventre, a tutti nota per essere stata artefice della nascita e maestra direttrice del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna. Coro protagonista dell'apprezzatissimo ( non solo per auditel) Zecchino d’Oro.
Mariele è sempre stata protagonista e presente nel cuore dei tanti bambini che l'hanno avuta per 'maestra'. A 23 anni dalla sua scomparsa, manca ancora ai grandi e ai bambini che in lei trovavano una guida e un punto di riferimento rassicurante; una donna straordinaria nella sua semplicità e una validissima Maestra.
Qualche anno dopo la sua scomparsa, il 22 giugno 2000, mancò il papà di Mariele, il dottor Livio Ventre, commercialista molto stimato.
Nella serata di venerdì del Festival di Sanremo i ragazzi dello Stato Sociale hanno voluto al loro fianco i bambini del piccolo coro dell’Antoniano , consapevoli del valore sociale, oltre che canoro, dell'apprezzatissima giovanissima formazione, biglietto da visita di grande effetto per Bologna.
Ciò mi ha fatto apprezzare ancor di più il fatto che il gruppo di giovani artisti bolognese sia 'arrivato' secondo a Sanremo.
Negli ultimi tempi abbiamo perso anche Cino Tortorella, il famoso Mago Zurlì, animatore e conduttore instancabile dello Zecchino d’Oro.
E' doveroso ricordare persone che hanno dato tanto al piacere dello stare insieme, dedicando la loro vita ai bambini dello Zecchino d’Oro e a tante opere destinate alla beneficenza.

Casalecchio di Reno ricorda Carlo Beccari, vittima della Banda della Uno bianca

Carlo Beccari
Dal Comune di Casalecchio di Reno

Alle 10 di domani, lunedì 19 febbraio, presso il cippo del giardino antistante il supermercato di via Marconi, le istituzioni e la comunità di Casalecchio di Reno ricorderanno, con una cerimonia di commemorazione, il 30° anniversario della morte di Carlo Beccari, guardia giurata, barbaramente ucciso a soli 26 anni, il 19 febbraio 1988, dalla banda della Uno bianca.
Alla cerimonia, che prevede la deposizione di una corona di fiori, parteciperanno i familiari di Carlo, tra cui il padre Luigi Beccari, la figlia Veronica Beccari e il genero Nicola Chieppa, i rappresentanti dell'Amministrazione comunale e delle autorità civili e militari e Stefania Zecchi, vicepresidente dell'associazione Vittime della Uno bianca.

Questa la motivazione del conferimento a Carlo Beccari della Medaglia d'Oro al Merito Civile da parte della Presidenza della Repubblica (7 gennaio 1998):
"Guardia giurata addetta al prelievo degli incassi, senza esitare scendeva dal furgone blindato in soccorso dei colleghi investiti da una violenta deflagrazione, ma veniva fatto segno dai colpi esplosi dai malviventi rimanendo ferito mortalmente. Mirabile esempio di umana solidarietà e sprezzo del pericolo, spinti fino all'estremo sacrificio".


sabato 17 febbraio 2018

Allerta della Protezione Civile, torna la neve.

Protezione Civile: allerta valida dal 18-02-2018 per piene dei fiumi, frane e piene dei corsi minori, vento e altri fenomeni.


Allerta GIALLA per piene dei fiumi per le province di BO, FE, RA, FC, RN; per frane e piene dei corsi minori per le province di BO, RA, FC, RN; per vento e per stato del mare al largo per le province di FE, RA, FC, RN; per neve per le province di PR, RE, MO, BO, RA, FC, RN *** Per la giornata di domani 18 febbraio previste piogge deboli nel settore occidentale, fino a moderate su Romagna e costa ferrarese, montagna, collina e pianura orientale, (valori medi areali compresi fra 20 e 40 mm in 24 h). Fenomeni di acqua mista a neve nelle bassa collina; le nevicate si attesteranno su quote a partire da 400-500 m più significative su montagna e collina emiliana centrale e romagnola (quantitativi previsti 20-30 cm cumulati totali). Nel pomeriggio la ventilazione proveniente da nord, nord-est interesserà la costa con intensità di vento forte (valori tra 50 e 61 Km/h). Mare molto mosso, localmente agitato al largo (altezza d’onda prevista attorno a 2,5 m localmente anche superiore).

Incidente sulla Porrettana, morta una donna di 63 anni

Si sono scontrate due auto per ragioni da accertare e a bordo di una di esse c'era una donna che non ce l'ha fatta. Non grave la seconda vittima

Scontro frontale fra due auto e una donna ha perso la vita. E' successo nel pomeriggio sulla Porrettana, all'altezza di Carbona a Vergato. La donna alla guida di una delle due vetture non ce l'ha fatta. E' deceduta durante il trasporto in ospedale. Si tratta di una 63enne, M.S., residente in una località dell'Appennino bolognese. 
La seconda persona coinvolta è stata portata al Maggiore, ma fortunatamente non si trova in gravi condizioni. Sul posto, oltre al 118, i Vigili del Fuoco e i Carabinieri.